newsletter

home / Archivio / Fascicolo / AIDA – Associazione Internazionale di Diritto delle Assicurazioni

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


AIDA – Associazione Internazionale di Diritto delle Assicurazioni

Roberto Pontremoli, Presidente Sezione Lombarda AIDA

In ricordo del prof. Antonio Longo,un manager dell’assicurazione che ha anticipato il tempo presente

Il giorno 8 aprile 2019 si è spentoaMilano l’amico prof. Antonio Longo, professore di matematica finanziaria. Era nato il 31 gennaio 1926 a Mantova da genitori torinesi (il padre era direttore di banca e per questocostretto aspostarsi frequentemente in altre città). Laureato nel 1960 presso l’Universitàdi Torino in Matematica pura, si eraclassificato al primo postoal concorso bandito dall’Università di Trieste per lacattedradi “Matematica finanziaria” e successivamente era stato chia­matopresso l’Università di Firenze, come professore a contratto,per l’insegna­mento nella specifica materia.Nel 1962 entrò come dirigente all’INA – Istituto Nazionale delle Assicurazioni,ove sviluppò la propria carriera sino al 1979, allorchévenne chiamato alla Presidenza del medesimo Ente. In quegli anni maturò una visione futuribile dei problemi che avrebbero interessato il mondo del lavoro di buona parte del XX secolo ma soprattutto, in prospettiva, il futuro del XXI secolo.Durante la sua presidenza Longo adottò diverse iniziative di successo a beneficio dell’Isti­tuto Nazionale delle Assicurazioni,non ultima quella di aver rilanciato il ramo delle assicurazioni vita attraverso la commercializzazione, con il marchio “Moneta Forte”, di una nuova linea di polizze rivalutabili collegate ad un grande prestito obbligazionario ENEL.El’INA negli anni Ottanta registrò una straordinaria raccolta premi, che raggiunse il valore di 2.606 miliardi di lire.In quegli anniLongo aveva ancheimmaginato la possibilità di realizzare un maggiore sviluppo dell’Ente di Stato attraverso la realizzazione di una Società Subholding che avrebbe potuto esser ceduta per una quota inferiore al 50% sul mercato borsistico.Nel giugno 1988 Antonio Longo presentò le proprie dimissioni irrevocabili da Presidente dell’INA e nello stesso anno vennechiamato all’Università “La Sapienza” di Roma come professore ordinario di Matematica finanziaria, incarico che conserverà sino al 2001, quando lascerà la cattedra per raggiunti limiti d’età.Nel 1993 il prof. Longo venne eletto alla presidenza dell’ANIA, l’Associazione di categoriadegli assicuratori italiani, restando incarica sino al 1996.Per lunghi anni il prof. Antonio Longoha fatto parte del Comitato scientifico di questa Rivista e – fino alla sua scomparsa – è stato dapprima Consigliere e poi Consigliere onorario della Sezione Italiana dell’AIDA.Ma al di là dei meriti professionali e scientifici, testimoniati da un’intensa attività ultratrentennale a favore del mercato delle assicurazioni sulla vita,a noi rimane il rimpianto di aver perduto un amico, profondamente coinvolto nei problemi del nostro Paese, in particolare rivolto alla possibilità di trovare soluzioni per le difficoltà previdenziali delle nuove generazioni.

ATTIVITÀ NAZIONALE

Sezione Lombarda

Il 24 maggio 2019 si è tenuto a Milanoil convegno sul tema Valutazione e liquidazione del danno non patrimoniale alla luce dell’evoluzione normativa e giurisprudenziale, organizzato dalla Sezione Lombarda.

Dopo la presentazione dell’iniziativa a cura del dott. Dott. Roberto Pontremoli, Presidente della Sezione organizzatrice, e i saluti del Presidente del Consiglio del­l’Ordine degli Avvocati di Milano, ha avuto luogo la Sessione mattutina – moderata dal prof. Marco Frigessi di Rattalma (Ordinario di Diritto dell’Unione Europea, Università di Brescia), nel corso della quale sono state svolte le seguenti relazioni:Dopo le Sezioni Unite del 2008: verso un nuovo statuto del danno alla persona del prof. Giulio Ponzanelli (Ordinario di Istituzioni di Diritto privato, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano); Il decalogo della Cassazione e i criteri di liquidazione normativi e tabellari del danno non patrimoniale del dott. Damiano Spera (Presidente della X Sezione Civile del Tribunale di Milano); Il principio di nomofilachia nei rapporti con le Sezioni Unite alla luce della soggezione del giudice alla legge (art. 101 Cost.) del prof. Augusto Chizzini (Ordinario di Diritto processuale civile, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano); Il danno alla persona: qualche riflessione oltreconfine della dott.ssa Francesca Fiecconi (Consigliere della Corte di Cassazione); Danno morale e pretiumdoloris in Francia dell’avv. Lucrezia Anzanello (Foro di Milano); Contributo medico-legale per la quantificazione della sofferenza morale del prof. Umberto Genovese (Associato di Medicina Legale, Università di Milano); Verso un “nuovo” danno differenziale? dell’avv. Andrea Ferrario (Foro di Milano); Tabelle milanesi e prevedibilità delle decisioni: un’uto­pia necessaria dell’avv. Paolo Mariotti (Foro di Milano); Le voci del danno non patrimoniale alla luce dei recenti orientamenti della Cassazione della prof.ssa Patrizia Ziviz (Associato di Diritto privato, Università di Trieste).Nella Sessione pomeridiana ha avuto luogo una Tavola Rotonda sul temaGli assicuratori tra normativa, giurisprudenza e tabelle– moderata dal dott. Roberto Pontremoli (PresidenteSezione Lombarda AIDA)–alla quale hanno partecipato: gli avvocati Carlo Galantini, Maurizio Hazan eRaffaella Caminiti (Foro di Milano); l’avv.Paolo Donato (Responsabile RC Sinistri Complessi, Gruppo Reale Mutua Assicurazioni); il Dott. Lorenzo Vismara (Claims Manager, General Reinsurance AG Rappresentanza Generale per l’Italia); il Dott. Daniele Guglielmetti (Responsabile RCG Over – Struttura Sinistri – Direzione sinistri, UnipolSai Assicurazioni); il dott.Massimo Fratton (Responsabile sinistri non Auto, Società Cattolica di Assicurazione); la dott.ssa Vincenza Viele(DeputyClaims Manager, AXA XL).

Sezione Toscana

Il 1° febbraio 2019 ha avuto luogo a Firenze il convegno sul tema L’arbitro per le controversieassicurative, organizzato dalla Fondazione CESIFIN di concerto con la Sezione Toscana.Dopo i saluti del prof. Giuseppe Morbidelli,i lavori si sono aperti con una Tavola rotonda sul temaL’arbitro per le controversie assicurative, la comparazione con altre esperienze nelsettore finanziario, le peculiarità di Aca, Arbitrato e Giurisdizione ordinaria – coordinata dal prof. Michele Siri –nel corso della quale sono intervenuti: laprof.ssa Albina Candian, l’avv. Giuseppe Leonardo Carriero, l’avv.Enrico Galanti, il prof.Raffaele Lener,il prof. Mario Nuzzo,la prof.ssa Ilaria Pagni, la dott.ssa Patrizia Pompei. Le conclusioni della Tavola rotonda sono state curate dal prof. Marino Bin.Nella sessione pomeridiana – dedicata al Contenzioso assicurativo e coordinata dal prof. Sandro Amorosino –hanno parlato: ilprof. Paoloefisio Corrias(Polizze collegate ai mutui); il prof. Pierpaolo Marano(Adeguatezza dei prodotti, POG econtroversie con i clienti); la prof.ssa Anna Carla Nazzaro(Le polizze linked); la prof.ssa Sara Landini(Trasparenza, informativa e vessatorietà); il prof. Gianluca Romagnoli(Claims made e r.c. professionale); il prof. Marco Frigessidi Rattalma(Arbitrato “ordinario” e Aca).

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio