manuale_insolvenza

home / Archivio / Fascicolo / Trib. Lucca 14 novembre 2018

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Trib. Lucca 14 novembre 2018

Ilaria Riva

14 novembre 2018 – G.U. – Or. Ca., Lo. Fe. e Lo. Sa c. Ente Ecclesiastico Suore Oblate dello Spirito Santo, Ca. Ro. e c. Assicurazioni Generali S.p.A.

 

La valutazione della liceità della clausola “claims made” va disancorata rispetto al giudizio di meritevolezza ex art. 1322, comma 2, c.c. e alla questione della vessatorietà o meno della clausola ex art. 1341, comma 2, c.c., e va ricondotta sul piano del solo primo comma dell’art. 1322 c.c., in relazione alla necessità di indagine sulla sussistenza o meno di eventuali violazioni dell’obbligo di buona fede in sede pre-contrattuale e sulla adeguatezza o meno, in sede di attuazione del rapporto contrattuale instaurato, delle previsioni contrattuali rispetto agli interessi avuti di mira dai paciscenti (1).

Il Tribunale ecc. (Omissis).

 

FATTO E DIRITTO

 

Nemmeno il riferimento alla disciplina legislativa di settore (la quale ben potrebbe, per la sua inderogabilità, incidere sulla disapplicazione della copertura assicurativa) è idoneo a giustificare una valutazione di illiceità della clausola stipulata dalle parti. Invero, l’art. 11 l. 8 marzo 2019, n. 24 attiene a ipotesi (obbligo di operatività temporale anche per eventi accaduti nei dieci anni precedenti la conclusione del contratto assicurativo e ultrattività della copertura per il caso di cessazione definitiva dell’attività professionale) del tutto estranee al caso in esame; l’art. 3, comma 5, lett. e), d.l. n. 38/2011 conv. in l. n. 148/2011e [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio