home / Archivio / Fascicolo 2 - 2019


Fascicolo 2 30/06/2019

leggi fascicolo indice fascicolo
Il suicidio e l'assicurazione

Muovendo dalla nozione di suicidio e dalle sue valutazioni storiche, l’articolo ne esamina la rilevanza nel campo assicurativo con prevalente riferimento all’assicurazione sulla vita e, in particolare, sulla vita del terzo per il caso di morte, spiegando le ragioni per le quali è a costui, e non già al contraente, che va riferita l’espressione “suicidio ...

L'assicurazione per conto di chi spetta. L'equivoco della giurisprudenza

La giurisprudenza è orientata nel senso di inquadrare l’assicurazione per conto di chi spetta nella categoria dell’assicurazione per conto di terzi, un orientamento che è stato confermato a suo tempo anche dalla sentenza delle Sezioni Unite n. 5556 del 18 aprile 2002 e di recente dalla ordinanza della Corte di Cassazione 2 marzo 2018, n. 4923 e dalla Corte ...

Danni relazionali e danni da sofferenza e danno biologico, ovvero: come fare a non attribuire nomi diversi a pregiudizi identici

Nella “diuturna” azione di liquidazione del danno alla persona, con particolare riguardo al danno non patrimoniale, sia in sede stragiudiziale che in sede giudiziaria, assistiamo a troppo spesso non univoche soluzioni risarcitorie, dettate, a nostro avviso, ad una impropria considerazione dei concetti normativi, giudiziari e scientifici rappresentativi dei contenuti reali delle voci ...

Assicurazione contro le malattie, polizza stimata e principio indennitario (Cass. 4 maggio 2018, n. 10602)

(Sez. III) – 4 maggio 2018, n. 10602 – Pres. Vivaldi, Est. D’Ovidio, P.M. Troncone – B.C. e B.A. (avv. Stoppani, Eordegh) c. Zurich Insurance Public Limited Company (Avv. Nerli, Cattaneo). (Sentenza impugnata: App. Milano 24 febbraio 2016)      
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Ancora sulle 'unit linked' tra funzione nomofilattica ed armonizzazione coi programmi normativi di fonte comunitaria

(Sez. III) – 19 dicembre 2019, n. 6319 – Pres. Spirito, Est. Di Florio, P.M. Pepe – Eurovita S.p.A. (avv. Pingue, Lo Conte) c. Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. (avv. Giuffrè, De Nunzio). (Sentenza impugnata: App. Torino n. 849/2016)      
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Corte Suprema di Cassazione (Sez. III) – 13 febbraio 2019, n. 4147 – Pres. Amendola, Est. Graziosi. P.M. Cardino (conf.) – Z. (avv. Prencipe) c. D. (avv. Di Paola).

MASSIMA In tema di risarcimento del danno da circolazione stradale, l’azione concessa dal­l’art. 141 d.lgs. n. 209 del 2005 al terzo trasportato, nei confronti dell’assicuratore del vettore, postula l’accertamento della corresponsabilità di quest’ultimo, dovendosi riferire la “salvezza del caso fortuito”, di cui all’inciso iniziale della ...
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Corte Suprema di Cassazione (Sez. Lav.) – 27 marzo 2019, n. 8580 – Pres. Di Cerbo, Est. Ponteri, P.M. Sanlorenzo (diff.) – C. (avv. Paragallo) c. C. (avv. Nappi).

MASSIMA Le modifiche dell’art. 10 d.P.R. n. 1124 del 1965, introdotte dall’art. 1, comma 1126, della legge n. 145 del 2018, hanno natura innovativa e non meramente interpretativa, e quindi non s’applicano agli infortuni sul lavoro verificatisi ed alle malattie professionali denunciate prima del 1° gennaio 2019 (1).
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Corte Suprema di Cassazione (Sez. Lav.) – 2 aprile 2019, n. 9112 – Pres. Di Cerbo, Est. Boghetich, P.M. Sanlorenzo (conf.) – P. (avv. Gracis) c. S. (avv. Paniz).

In tema di danno c.d. differenziale, la diversità strutturale e funzionale tra l’eroga­zione INAIL ex art. 13 d.lgs. n. 38 del 2000 ed il risarcimento del danno secondo i criteri civilistici non consente di ritenere che le somme versate dall’Istituto assicuratore possano considerarsi integralmente satisfattive del pregiudizio subìto dal soggetto infortunato ...
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Corte Suprema di Cassazione (Sez. III) – 27 maggio 2019, n. 14385 (ord.) – Pres. Amendola, Est. Cricenti – D. (avv. Dennetta) c. P. (avv. Russo).

MASSIMA In tema di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla cir­colazione dei veicoli a motore, lo scopo della richiesta di risarcimento di cui al­l’art. 22 della legge n. 990 del 1969 (applicabile nella specie ratione temporis), costituente condizione di proponibilità dell’azione risarcitoria, è quello di agevolare una ...
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Corte Suprema di Cassazione (Sez. III) – 31 maggio 2019, n. 14910 – Pres. Amendola, Est. Scoditti, P.M. Basile (parz. diff.) – P. (avv. Tucci) c. A. (avv. Spadafora).

MASSIMA Nel caso in cui la vittima d’un sinistro stradale proponga l’azione di risarcimento nei confronti del proprio assicuratore, secondo la procedura di risarcimento diretto di cui dell’art. 149 cod. ass., e l’assicuratore convenuto venga posto in liquidazione coatta amministrativa nel corso del giudizio, non è consentito al danneggiato riassumere la causa nei ...
Giurisprudenza Nota a sentenza Corte di Cassazione

Massimario

Cass. 18 gennaio 2019, n. 1279 (ord.) / Cass. 30 gennaio 2019, n. 2688 / Cass. 31 gennaio 2019, n. 2971 / Cass. 8 febbraio 2019, n. 3729 / Cass. 19 aprile 2019, n. 11021 (ord.) / Cass. 21 maggio 2019, n. 13600 (ord.) / Cass. 20 giugno 2019, n. 16590.
Massimario delle sentenze della Corte di Cassazione, della Corte di Giustizia UE e delle Corti di Merito

Corte di Giustizia dell´Unione Europea (Sez. IV) – 31 maggio 2018, in causa C‑542/16 – Pres. von Danwitz, Rel. Vajda – Länsförsäkringar Sak Försäkringsaktiebolag (avv. Sjödin ed altri) c. Dödsboet efter Ingvar Mattsson ed altri.

L’atto di “intermediazione assicurativa” è quello che appaia oggettivamente tale, a prescindere dalle intenzioni che abbia chi lo compia. Ne consegue che l’assicurato­re della responsabilità civile dell’intermediario assicurativo è obbligato a risarcire i danni causati dall’intermediario ai clienti, a nulla rilevando che questi, al ...
Giurisprudenza Nota a sentenza Corti di Merito


  • Giappichelli Social