Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Libri ricevuti.

home / Giurisprudenza / Corte di giustizie UE / Assicurazione sanitaria: la ..

11/06/2020
Assicurazione sanitaria: la concorrenza non uguale per tutti


argomento: Giurisprudenza - Corte di giustizie UE

» visualizza: il documento (Corte giust. UE 11.6.2020 ) scarica file

PAROLE CHIAVE: concorrenza - aiuti di Stato - assicurazione sanitaria

di Marco Rossetti

La CGUE ha ritenuto che non costituissero "aiuti di Stato" le sovvenzioni erogate dalla Repubblica Slovacca a due società assicurative, controllate dallo state, operanti nel settore dell'assicurazione sanitaria (obbligatoria in quel Paese). 

Per quanto si volesse fare la tara delle specificità della legislazione slovacca (tutti i cittadini hanno l'obbligo di stipulare un'assicurazion sanitaria; hanno facoltà di scelta una volta l'anno; l'assicurazione è prestata da s.p.a.; le società operanti nel settore possono essere sia pubbliche che private), resta forte l'impressione che la orte abbia adottato una soluzione più "politica" che di stretto diritto. Essa infatti ha escluso la configurabilità nel caso di specie della sussistenza di aiuti di Stato sul presupposto che gli enti "aiutati" non esercitavano una "attività di impresa". Motivazione, quest'ultima, a suia volta fondata su rilievi che ricordano tanto il "latinorum" di Don Abbondio: è vero - ha osservato la Corte di Lussemburgo - che l'assicurazione sanitaria può essere offerta solo da s.p.a., ma questo non è rilevante; è vero che tra le imprese operanti nel settore della assicurazione sanitaria c'è concorrenza, ma questa non è rilevante; è vero che esse realizzano un profitto, ma ciò non è rilevante; è vero che possono farsi concorrenza tra loro offrendo prestazioni differenziate, ma questo non è rilevante. 

In fin dei conti, l'unico serio speso dalla CGUE elemento a favore della natura non imprenditoriale delle imprese esercenti l'assicurazione sanitaria in Slovacchia è rappresentato dalla misura del "premio", che non è parametrato al rischio, ma è fissato dallo Stato. E tuttavia anche a questo rilievo sarebbe agevole replicare che la sussistenza di tariffe amministrate non esclude di per sé l'attività d'impresa. 



indietro

  • Giappichelli Social