Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Libri ricevuti.

home / Giurisprudenza / Corte di cassazione / Ancora contrasti sulla ..

12/06/2020
Ancora contrasti sulla rilevabilitÓ d'ufficio delle eccezioni fondate sulla polizza


argomento: Giurisprudenza - Corte di cassazione

» visualizza: il documento (Cass. civ., (ord.) sez. III, 12.6.2020 n. 11283) scarica file

PAROLE CHIAVE: procedimento civile - eccezioni - franchigia

di Marco Rossetti

La Cassazione con la sentenza qui in rassegna ha ritenuto rilevabile ex officio la non indennizzabilità del sinistro a causa della pattuizione d'una franchigia. La sentenza alimenta un contrasto già segnalato dalla Rivista: in senso esattamente contrario, ad esempio, Cass. 14581/07 aveva ritenuto che le eccezioni in senso lato, ovvero rilevabili anche d'ufficio, qualora coinvolgano un interesse pubblico in campo processuale (quali le eccezioni di giudicato) possono essere rilevate addirittura in ogni stato e grado del processo, ma se sono relative ad un diritto di carattere sostanziale il cui esercizio in campo processuale non incide in alcun modo su interessi pubblici, quand'anche siano qualificabili come eccezioni in senso lato, hanno una rilevabilità condizionata al rispetto del principio dispositivo e del contraddittorio. Ne consegue che (fatti salvi casi particolari) è vietato al giudice porre alla base della propria decisione fatti che non rispondano ad una tempestiva allegazione delle parti, ovvero il giudice non può basare la propria decisione su un fatto, ritenuto estintivo, modificativo o impeditivo, che non sia mai stato dedotto o allegato dalla parte o comunque non sia risultante dagli atti di causa , e che tale allegazione non solo è necessaria ma deve essere tempestiva, ovvero deve avvenire al massimo entro il termine ultimo entro il quale nel processo di primo grado si determina definitivamente il "thema decidendum" ed il "thema probandum", ovvero entro il termine perentorio eventualmente fissato dal giudice ex art. 183, quinto comma, cod.proc.civ..(Principio affermato dalla S.C. in relazione ad eccezione concernente l'entità del massimale assicurativo ed a questione di tardività della medesima). 

Sia consentito, sul punto, il rinvio a M. Rossetti, "L'eccezione di 'inoperatività della polizza', ovvero una notte in cui tutte le vacche sono nere", in Assicurazioni, 2019, 337. 



indietro

  • Giappichelli Social