home / Archivio / Fascicolo / Corte di Giustizia UE 13 settembre 2018, causa C-287/17

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Corte di Giustizia UE 13 settembre 2018, causa C-287/17

Marco Rossetti

(Sez. IX) – 13 settembre 2018 – in causa C-287/17 – Pres. Vajda, Rel. Lycourgos – Česká pojišťovna c. WCZ.

PAROLE CHIAVE: assicurazione in generale - danni in generale - contratto - ritardi di pagamento - diritto assicuratore - spese stragiudiziali - sussistenza

L’art. 6 della direttiva 2011/7/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 febbraio 2011, relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, deve essere interpretato nel senso che riconosce al creditore, che chiede il risarcimento delle spese derivanti dai solleciti inviati al debitore a causa del ritardo di pagamento (nella specie, di premi assicurativi) di quest’ultimo, il diritto di ottenere, a tale titolo, oltre all’importo forfettario di 40 euro previsto al par. 1 del suddetto articolo, un risarcimento ragionevole, ai sensi del par. 3 dello stesso articolo, per la parte di tali spese che eccede tale importo forfettario (1).

(1) Non constano precedenti analoghi.

La Direttiva 2011/7/UE è stata attuata nel nostro ordinamento dal d.lgs. 9 novembre 2012, n. 192, che a tal fine ha modificato il previgente d.lgs. 9 ottobre 2002, n. [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


  • Giappichelli Social